Le comunicazioni radio furono usate per la prima volta per salvare le vite umane in mare nel 1899. Da allora hanno contribuito a salvare decine di migliaia di persone diventando l’elemento chiave delle operazioni di ricerca e salvataggio in mare (SAR). Fino all’introduzione del sistema GMDSS nel 1992 sono stati fatti numerosi progressi tecnologici.
Inizialmente il sistema prevedeva l’invio della richiesta di soccorso solo mediante la radiotelegrafia e la radiotelefonia. Le frequenze usate erano la 500 kHz per la telegrafia e la 2182 kHz per la radiotelefonia. Successivamente furono introdotte anche frequenze appartenenti alla gamma delle onde corte HF.

 

 

IL SISTEMA GMDSS

Il GMDSS ha introdotto una nuova tecnologia che ha trasformato completamente le radiocomunicazioni marittime. Utilizza tecnologie moderne tra cui comunicazioni satellitari (COSPAS SARSAT, INMARSAT e IRIDIUM) e chiamate selettive digitali (DSC) che consentono di trasmettere e ricevere automaticamente avvisi di soccorso (DISTRESS ALERTS) a corto e a lungo raggio. Il sistema consente di allertare velocemente le autorità di ricerca e salvataggio a terra (MRCC – Maritime Rescue Co-ordination Centre) e le imbarcazioni che navigano in prossimità della nave in pericolo.
In aggiunta il sistema GMDSS comprende una rete di trasmissioni coordinata a livello internazionale e nazionale che consente la diffusione e la ricezione automaticamente da parte delle navi di informazioni meteorologiche e sicurezza della navigazione (MSI – Maritime Safety Information).
L’uso degli apparati radioelettrici a bordo di navi è subordinato al possesso da parte dei radio operatori di un Certificato che garantisca che il livello di competenza sia adeguato al servizio da svolgere.

 

 

CERTIFICATI

GOC – General Operator’s Certificate: richiesto sulle imbarcazioni SOLAS operanti in tutte le aree di navigazione
ROC – Restricted Operator’s Certificate: richiesto sulle imbarcazioni SOLAS che operano soltanto all’interno dell’area A1
LRC – Long Range Certificate: richiesto sulle imbarcazioni non SOLAS operanti in tutte le aree di navigazione
SRC – Short Range Certificate: richiesto sulle imbarcazioni non SOLAS che operano soltanto all’interno dell’ area A1

 

 

LE AREE DI MARE GMDSS

Il sistema GMDSS ha suddiviso il mare in 4 aree distinte. Le imbarcazioni devono essere equipaggiate con apparati adeguati a seconda delle aree di mare in cui operano.

AREA DI MARE A1

Area monitorata da stazioni costiere VHF che assicurano un ascolto continuo in DSC sul Canale 70. Quest’area si estende fino a 30 – 50 miglia dalle stazioni costiere.

AREA DI MARE A2

Area monitorata da stazioni costiere MF che assicurano un ascolto continuo in DSC sulla frequenza 2187,5 kHz. Quest’area si estende a circa 150 miglia dalle stazioni costiere. Non comprende l’area A1.

AREA DI MARE A3

Area monitorata dai satelliti geostazionari INMARSAT. Si estende fra i 76° Nord e i 76° Sud di latitudine. Non comprende le aree A1 e A2.

AREA DI MARE A4

Area esterna alle aree A1, A2, A3. Si tratta delle regioni polari a Nord e a Sud di 76° di latitudine. Non comprende le aree A1 e A2.